Per migliorare la tua navigazione, su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie sul tuo browser.

Accedi

Accedi

RADON: un vero pericolo invisibile nelle nostre case!

Sei a conoscenza di cosa sia il gas RADON? Se sei in procinto di costruire casa o di ristrutturarla, ricorda di posare la membrana impermeabilizzante antiradon!

Il RADON è un gas radioattivo naturale presente nel sottosuolo.
In virtù della sua inerzia chimica si muove attraverso il reticolo cristallino dei solidi, terreno, rocce dove si trova, migrando poi verso la superficie attraverso fessure e pori del terreno.
In spazi aperti viene diluito dall'aria raggiungendo basse concentrazioni.
In ambiente chiuso, come può essere quello di un'abitazione, il RADON può accumularsi e raggiungere concentrazioni elevate.

La fonte principale, come detto, risulta essere il terreno e le rocce sottostanti l'edificio da cui il RADON penetra negli ambienti abitativi sia per diffusione che spinto dalla differenza di pressione che nasce fra il suolo e la costruzione.
Le vie utilizzate dal gas radioattivo possono essere diverse:
- Attraverso platee di calcestruzzo;
- Attraverso fessurazioni e crepe nelle murature di fondazione;
- Attraverso i punti di ingresso delle condutture di acqua, gas, scarichi etc.

Studi effettuati negli ultimi anni dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato tale GAS come agente cancerogeno di GRUPPO 1 (massima evidenza di cancerogenicità) stimando che l’esposizione al RADON e le altre sostanze derivanti (i cosiddetti “figli”) siano la causa del 10% dei tumori rilevati ai polmoni, secondo solo al fumo di sigarette.

POSSIBILI RIMEDI
Non è possibile liberare completamente un'abitazione dal RADON se non con una costruzione completamente a tenuta stagna, con sistemi all'avanguardia di filtraggio dell'aria: in quel caso "forse" sarebbe possibile essere al sicuro. Però l'esposizione può essere notevolmente ridotta tramite particolari tecniche e manti impermeabilizzanti che, una volta posati, formano una barriera diminuendo in modo sostanziale il possibile passaggio di gas RADON dalle platee e dai muri di fondazione. Per formare una valida barriera al RADON la nostra azienda TERMOACUSTICA CENTESE in collaborazione con TECHNONICOL ITALIANA MEMBRANE propone un manto impermeabile, certificato dall'Istituto CSI, da applicarsi in doppio strato: RADONSTOP -15° + RADONSTOP P -10°

CERCA NEL CATALOGO

Scarica le schede tecniche

Registrati per poter scaricare le schede tecniche dei prodotti.